I produttori con cui collaboriamo

El Bosque

Guatemala

Arabica Lavato – prima importazione 2011

In questi anni il Collettivo Caffè Malatesta ha avuto modo di conoscere la cooperativa marchigiana Shadhilly (Mondo solidale) che cura un importante progetto di solidarietà con una piccola comunità del Guatemala: il villaggio di El Bosque. Il Caffè prodotto tradizionalmente da questa comunità è un Arabica di ottima qualità, dal retrogusto persistente e dalla pungente acidità. I contadini del villaggio, prima che cominciasse la collaborazione con Mondo Solidale, erano costretti a vendere i frutti del proprio lavoro agli agenti dei grandi importatori, in base ai prezzi (imprevedibili e sempre al ribasso) stabiliti dalla borsa internazionale. Attualmente Shadhilly cura il progetto di cooperazione con il villaggio e si occupa di concordare con la cooperativa La Nueva Esperanza di El Bosque le quantità e il prezzo equo.

APROLMA (ex COMUCAP)

Honduras

Arabica Lavato – prima importazione 2011

Grazie alla collaborazione con i compagni della cooperativa tedesca Cafè Libertad, attiva dal 1999, è stato possibile venire a conoscenza dell’esperienza di  APROLMA (ex COMUCAP): un gruppo di 254 donne che in Honduras hanno creato dal 1993 un’esperienza sociale e lavorativa autorganizzata, con l’obiettivo di dare mutuo supporto al lavoro e all’iniziativa economica femminile, restituendo dignità e riconoscimento sociale a intere famiglie. Oltre a prodotti con erbe naturali, il coordinamento si occupa della coltivazione e della lavorazione di Caffè Arabica di elevata qualità, fornendo parallelamente alle socie e alle comunità d’appartenenza corsi di alfabetizzazione, formazione sull’agricolturabiologica, sensibilizzazione politica e programmi di microcredito. Cafè Libertad cura le relazioni per definire l’importazione annuale ed il prezzo equo concordato con le produttrici. Dal 2011 parte del Caffè giunto ad Amburgo, viene trasportato fino a Lecco, per essere lavorato dal Collettivo Caffè Malatesta[Cafè Libertad] [COMUCAP] [Altro Materiale Comucap/APROLMA

COOPERATIVA ZAPATISTA YACH'IL

Chiapas - Messico

Arabica Lavato – prima importazione 2011

Attraverso l’importante collaborazione con Coordinadora, dal 2011 curiamo anche la torrefazione del Caffè Durito, un 100% Arabica proveniente dalla cooperativa Yach’il Xojobal Chu’lchan, sulle terre delle comunità indigene in rivolta.

Anche quest’importante collaborazione è gestita assieme alla cooperativa Cafè Libertad, che raccoglie gli ordini di Caffè da parte di diversi circuiti di supporto alla causa zapatista per poi distribuirlo alle stesse. Queste realtà aderiscono alla rete internazionale Red Pro Zapa, di cui Coordinadora e il Collettivo Caffè Malatesta fa parte. Questo ottimo Caffè viene tostato e confezionato come monorigine, così nasce il Caffè Durito[Cafè Libertad] [Coordinadora]

NDEJJE, BUKEEKA, BUGGA

Uganda

Robusta Naturale prima importazione 2014

UCFA, Uganda Coffee Farmers Alliance www.ucfa.or.ug , è una organizzazione di piccoli produttori di caffè il cui scopo è quello di migliorare il livello di vita, dei produttori e delle loro famiglie, attraverso il miglioramento delle capacità imprenditoriali di ciascun socio e il miglioramento della qualità del caffè. Operano attualmente in 9 Distretti dell’Uganda coinvolgendo circa 54000 piccoli produttori suddivisi in oltre 1600 organizzazioni locali. Il caffè che acquistiamo grazie all’importazione di Shadhilly proviene dai Distretti di Nakaseke, Luwero e Mityana.

La loro storia inizia nel 2005 quando, spinti dalla necessità di supportare i contadini produttori di Robusta, partecipano e vincono un progetto UE in partenariato con Fondazione Neumann e UCDA (Uganda Coffee Development Agency). Il progetto di 3+2 anni ha l’obiettivo di aumentare la produttività, la qualità, trovare il mercato, formazione, ecc. A fine progetto, visti i positivi risultati e per dare quindi continuità al lavoro fatto, nasce formalmente una Apex Organization registrata nel 2010 con il nome di UCFA.

Pueblos y semillas: Popayan

Colombia

Arabica Lavato – prima importazione 2014

Si tratta della prima realizzazione di un rapporto che ha preso forma nel 2014, grazie alla fondamentale collaborazione di Piero Pividori, socio del Gas Furlan di Udine che da anni contribuisce allo sviluppo di progetti di solidarietà in Colombia, di Luis Fernando Giraldo, rappresentante delle comunità interessate dall’iniziativa e dell’associazione Juan Tama, che ci ha aiutati durante l’esportazione. Questo Caffè viene coltivato in modo naturale dai campesinos di due associazioni del dipartimento del CaucaASOCAL (municipio di Caldono) e  ASPROVEGA (municipio di La Vega). Tra gli obiettivi delle rispettive comunità locali vi sono il recupero dell’identità culturale e della resistenza alle grandi multinazionali, la conservazione dei semi autoctoni, la produzione biologica e l’autosufficienza economica garantita in parte dalla coltivazione ed esportazione di Caffè. L’organizzazione del lavoro è gestita ispirandosi ai principi della democrazia partecipativa e della cultura autogestionaria. L’importazione è stata curata direttamente ed esclusivamente dal Collettivo Caffè Malatesta. Il Caffè è un Arabica di ottima qualità (varietà CaturraColombia e Supremo), dal gusto dolce, ricco in aroma, con corpo pieno e una leggera acidità delicata al retrogusto. [Pueblos Y Semillas]

COOPERATIVA SHILICHO, SIDAMA

Etiopia

Arabica – prima importazione 2016

Shilicho è una cooperativa situata nel distretto di Dara a più di 350km a sud della capitale Addis Adeba, tra le regioni di Sidam e di Yirgacheffe. E’ un caffè lavato perché i grani sono immediatamente spolpati il giorno stesso della raccolta con l’aiuto di una spolpatrice e poi messi in una vasca di fermentazione per 36 ore prima di essere meticolosamente lavati.

Shilicho possiede i macchinari per la spolpatura e il lavaggio,lettiere per l’essiccazione è un piccolo magazzino per stoccare il caffè che è pronto per essere inviato ad Addis Adeba per la trasformazione finale. Shilicho è una delle 42 cooperative membre della Sidama Coffee Farmers Cooperative Union (SCFCU). Questa unione supporta i suoi membri per stabilire delle relazioni commerciali dirette con gli acquirenti internazionali del caffè e per mettere in atto delle pratiche di produzione che garantiscano un miglioramento costante della qualità del caffè esportato.

COOPERATIVA PERMATA GAYO

Sumatra

Robusta – prima importazione 2016

La provincia di Aceh, a nord dell’isola di Sumatra, è stata la terra di un conflitto armato violente tra le forze del Governo centrale di Jakarta e il movimento per liberare Aceh (GAM) tra il 1997 e il 2004. Dopo lo Tsunami che ha devastato la regione nel dicembre 2004, un accordo di pace necessario per la ricostruzione dei territori colpiti è stato siglato nel 2005. Una prima elezione con suffragio diretto ha avuto luogo nel 2006 e un membro del GAM fu eletto governatore della provincia.

Dopo aver disertato per molto tempo le loro terre per motivi di sicurezza, i produttori di caffè hanno potuto finalmente tornare dopo l’accordo di pace. La cooperative fu fondata nel 2006 ma iniziò realmente a esportare il caffè solo nel 2009. E’ costituita sia da famiglie indigene, gli Acehnesi e i Gayonesi, ma anche da famigli Javanesi venute a installarsi nella zona in seguito alle iniziative politiche condotte dal Governo centrale all’inizio del ventunesimo secolo.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca